Google
2005 Radici Profonde...
STORIA DELLA 13MARS
COM'E' NATA LA COMPAGNIA ARCIERI D'ABRUZZO
È stato nel corso del 2005 che lavorammo per fondare "praticamente" la Compagnia, ma le radici sono più profonde...
IN PRINCIPIO FU... COME SEMPRE UNA PASSIONE!
La nostra passione è il punto d'arrivo di diverse altre passioni. Se abbiamo iniziato a tirare con gli archi tradizionali è stato quindi per un insieme di cose.
La prima scintilla partì per il sottoscritto alla fine del 2001 da un "fuoco" già acceso da sempre: la passione per la Storia e la Natura, da conoscere e vivere per arricchire noi stessi.
Sempre in cerca di informazioni per alimentare questa mia passione, venni a conoscenza dell'arcieria campestre praticata dalla FIARC e nei Roving. Preso dalla smania di acquistare un arco tradizionale, invece di contattare una compagnia e seguire un corso, feci un errore, che troppi fanno: rinunciai a seguire un corso specifico, mi feci arrivare a casa un ricurvo monolitico da 50 libbre e relative frecce in legno e iniziai a tirare qualche freccia da autodidatta, ma tirando senza un istruttore il risultato fu prevedibile: completamente privo di un minimo indottrinamento in materia, quell'arco "sbagliato" per me, dai primi mesi del 2002 rimase solo un complemento d'arredo.
Molte persone hanno avuto nell'arcieria lo stesso inizio "sbagliato & troncato". Il miglior consiglio è sempre lo stesso: in ogni attività, se si vuole davvero crescere, evitando di perdere tempo e soldi, si deve cercare la guida di persone esperte. Questa ricerca però, per me si rivelò piuttosto ostica, perché purtroppo non c'erano compagnie FIARC in Abruzzo.
ma "radici profonde non gelano"...


RADICI PROFONDE NON GELANO
A fine estate del 2003 la mia passione per l'Arcieria Tradizionale non si era spenta, anzi era pronta per il primo vero passo: contattare un istruttore. E che istruttore! Mi rivolsi ad uno dei migliori arcieri italiani di sempre, il campione di "tiro istintivo" Giuseppe "Papetto" Bianchi, e iniziai un corso nella sua Scuola di Tiro Tradizionale "Howard Hill", a Palestrina (Rm) (Compagnia Fiarc 12HILL, www.scuolahill.com ). Dopo un paio di mesi sotto la guida di un istruttore imparai a tirare molto meglio e nel dicembre 2003, seguendo i consigli del "Papetto", acquistai il mio VERO primo arco: un longbow "custom", modello "Gheppio", costruito da Amato Rossi, noto arcaio Italiano.
I boschi laziali di allenamento FIARC erano comunque molto lontani da casa, così nel 2004, dopo il corso, coi rudimenti base di conoscenza dell'attrezzatura e dell'impostazione del tiro, mi allenai da solo. Ma non poteva bastare: sentivo che il mio cammino come "Arciere dei Boschi" era lungi dall'essere arrivato a destinazione...

L'IDEA
Dopo il corso, oltre ad allenarmi "come si deve", con attrezzatura e formazione giuste, mi documentavo sempre di più riguardo l'arcieria tradizionale e il tiro nei boschi. Quando vidi che questa passione piaceva anche ad altri amici della mia stessa cittadina, valutai la possibilità di creare una compagnia a Celano. Il primo a crederci insieme a me fu l'amico Giuseppe Vicaretti. Poi arrivarono altri tre amici: Simplicio Di Renzo, Daniele Cantelmi e Guido Cavasinni. Per essere riconosciuti Compagnia dalla Fiarc occorrevano minimo 5 arcieri. Il numero c'era, ora bisognava trasformare questi quattro amici in arcieri tradizionali. Così, insieme a quegli amici, mi iscrissi nuovamente alla12HILL di Giuseppe Bianchi, che istruì i quattro "co-fondatori", aiutando i primi passi della futura 13MARS ce sarebbe nata dopo un anno di esperienza con la Hill. Nel corso del 2005, come tesserati 12HILL, facemmo anche alcune gare, con le prime esperienze e soddisfazioni della "vita in FIARC". Eravamo entusiasti e ci allenavamo anche su un piccolo spazio che l'amico Vicaretti procurò all'interno della struttura degli Impianti Sportivi di Celano. Fu lì che conoscemmo altri due "nuovi acquisti" da aggiungere alla compagnia che stava per nascere: si trattava di Salvatore Giorgio, siciliano sposatosi a Celano e suo nipote, l'allora dodicenne Federico Stornelli. Salvatore aveva una passata esperienza nel tiro con l'arco olimpico e Federico mostrava già una buona predisposizione al tiro (e lo dimostrerà in seguito...).


I 7 FONDATORI
Gli arcieri che nel 2005 hanno posto le basi per la nascita della 13MARS

Tessera Cognome Nome
20253 DI RENZO LINO, arco longbow
20252 VICARETTI GIUSEPPE, arco longbow, storico e ricurvo
20250 DI RENZO SIMPLICIO, arco ricurvo
20255 CANTELMI DANIELE,
20249 CAVASINNI GUIDO, arco ricurvo
20824 GIORGIO SALVATORE, arco ricurvo
20825 STORNELLI FEDERICO arco ricurvo e longbow


E IL SOGNO DIVENNE REALTA'
Con la fine del 2005, messe a posto tutte le pratiche di rito per la costituzione di una nuova compagnia FIARC, rinnovammo le nostre sette tessere per il 2006, non più come soci della 12HILL ma come soci fondatori della Compagnia Arcieri d'Abruzzo - 13MARS, la prima compagnia Abruzzese della Fiarc. Nei primi mesi del 2006 portammo in Fiarc altri nuovi iscritti, e a marzo, grazie al papà del piccolo Federico, Mauro Stornelli, che ci presentò all'agriturismo "La Mola", allestimmo lì anche il nostro bosco di allenamento. Il nostro piccolo grande sogno si era realizzato!

LA CACCIA INFINITA
Da allora la 13MARS è cresciuta, molti nuovi arcieri sono arrivati e si sono formati e attraverso allenamenti, gare e altre attività, ci siamo regalati gran bei momenti. Momenti che tuttora viviamo, con la volontà di viverne sempre di più belli, continuando a sognare.
Infondo è di sogni che andiamo a caccia... e la caccia ai sogni è una caccia infinita...

Lino DiRenzo
Compagnia Arcieri d'Abruzzo - 13MARS
Federazione Italiana Arcieri - Tiro di Campagna

 
Torna indietro
Sito Online di Euweb